...NANNI MORETTI

No! Il dibattito no! (da "Io sono un autarchico")

da "Ecce Bombo"
da "Bianca"
da "Caro Diario"
da "Aprile"

Materiale spudoratamente rubato da:

Nanni Moretti

WEB Magazine Nanni Moretti

Nanni Moretti nasce il 19 agosto 1953 a Brunýco (BZ), da una famiglia di insegnanti. A Roma, dove si trasferisce, coltiva due grandi passioni, il cinema e la pallanuoto. Notevole, negli anni giovanili, Ŕ il suo impegno politico nell'ambito della sinistra extraparlamentare. Dopo la maturitÓ classica gira due cortometraggi in Super 8: La sconfitta e PatÚ de bourgeois (1973). Nel 1974 realizza Come parli frate? , una parodia dei Promessi Sposi e dopo aver presentato senza successo la sceneggiatura intitolata Militanza Militanza ad alcuni produttori, Moretti nel 1976 inizia a girare il suo primo lungometraggio Io sono un autarchico. Nel 1978 realizza Ecce Bombo che viene presentato a Cannes in concorso e che riceve il Nastro d'argento per il miglior soggetto. Nel 1984 gira Bianca, nel quale lui (Michele Apicella) Ŕ un professore di matematica che si innamora di una collega e che, poichÚ vorrebbe vedere attorno a sÚ tutti felici, uccide le persone che tradiscono le sue aspettative di unione eterna e giustizia. Nel 1985 appare La messa Ŕ finita, nel quale Moretti impersona un giovane sacerdote profondamente ferito dal fallimento esistenziale dei suoi amici e dal comportamento della sorella e dei genitori. Il film ottiene l'Orso d'Argento e il Premio Speciale della Giuria al Festival di Berlino. Palombella Rossa, 1989, Ŕ la storia metaforica di un parlamentare comunista che ha perso la memoria e che cerca di affermarsi nella pallanuoto (Marca Budavari!, marca Budavari! grida Silvio Orlando -l'allenatore - a bordo vasca). Intanto Moretti fonda la casa di produzione Sacher Film con Angelo Barbagallo. Dopo aver girato La cosa nel 1990 (un mediometraggio per la TV) sui frammenti di un dibattito all'interno del PCI sulla proposta di Achille Occhetto di rifondazione del partito, Nanni Moretti riappare con il film Caro Diario nel 1993. Aprile del 1998 Ŕ un film in bilico tra un documentario sull'Italia e un musical su un pasticciere trotzchista. La stanza del figlio, di quest'anno (2001) vede un Moretti impegnato nella narrazione di una storia drammatica che sconvolge il ritmo di una serena famiglia di provincia, la morte di un figlio per un incidente subacqueo. E' il film che Ŕ stato premiato con tre David di Donatello e con la Palma d'oro al Festival di Cannes.

Home - This is me!!!! - Amici, nemici, conoscenti e affini - Luoghi, viaggi, vacanze e mezzi di trasporto - Scuola - Dubbi esistenziali - Arte varia - SforzaItalia - Link